Techellations, di John Wik

Questo libro è molto interessante per chi ama colorare schemi ripetitivi e pattern.

Si tratta di piccoli moduli che si incastrano l’uno con l’altro e che possono continuare a ripetersi all’infinito, come un grande puzzle fatto da tanti tasselli uguali. Il titolo di questo libro sottintende l’uso di tasselli (tessellations in inglese) di natura più “tecnica”/meccanica (da cui la trasformazione in TECHellations).

Continua a leggere

Annunci

Gli strumenti del mestiere: pennarelli ad acqua

In qualità di massima inesperta del settore, per decidere cosa usare per colorare ho fatto numerose ricerche, e sono finalmente arrivata a capire che qualsiasi cosa si usi funziona bene, a patto di conoscerne i lati negativi.
Ad esempio: i pennarelli classici, che sono pennarelli ad alcool, macchiano. Quindi attenzione perchè segnano il retro del foglio che si sta colorando.
Le penne gel sono molto luminose e non macchiano, ma impiegano tempo ad asciugare, per cui attenzione a non passarci sopra in nessun modo.
Continua a leggere